Type and press Enter.

Death Valley National Park

La Death Valley è il punto più basso del Nord America, ovvero 86 m sotto al livello del mare. Si tratta di un’ enorme area desertica che si estende maggiormente nello stato della California e in piccola parte nel Nevada.

In questo infinito Parco Nazionale della Death Valley abbiamo corso, saltato, scattato molte foto sotto una caldissima aria di quasi 50 gradi. Ecco perché forse si chiama della “morte”, stavamo morendo di caldo;) …ma nonostante gli alti gradi di questo deserto abbiamo passato uno dei giorni più belli del nostro trip lungo la West Coast.

Siete curiosi di sapere realmente perché si chiama Death Valley?? Questo nome così macabro venne assegnato da un gruppo di pionieri che rimasero intrappolati in questa valle nell’inverno del 1849 – 50. Durante quei giorni, soltanto uno di loro non è riuscito a sopravvivere e al momento dell’arrivo dei rinforzi, uno dei dispersi, si voltò indietro e salutò la valle dicendo: Arrivederci, valle della morte”. Da allora, questa vasta zona desertica ha l’appellativo di “Death Valley”.

Death Valley

GLI ACCESSI

La Death Valley è percorsa da Nord-Ovest fino a Sud-Est dalla California Highway 190, e ci sono 3 possibili accessi:

  • a NordOvest se si proviene da YOSEMITE NP o dalla città di San Francisco
  • a Sud se si arriva da Los Angeles
  • a SudEst se si parte da Las Vegas

Consigliamo di tenere particolarmente monitorato il sito web del parco perché spesso chiudono alcuni accessi o intere strade a causa di mal tempo o lavori in corso (Il sito internet è aggiornato in tempo reale).

ORARI

La Death Valley è aperta 24h, se invece avete bisogno di recarvi al VISITOR CENTER per recuperare informazioni o per prendere la mappa dal parco, gli orari vanno dalle 8.00 alle 17.00, tutti i giorni.

INGRESSO

L’ingresso a qualsiasi parco degli Stati Uniti è a pagamento, ma vi assicuriamo che saranno i soldi meglio spesi! Se durante il vostro viaggio o road trip avete in programma di visitare un solo parco nazionale, vi conviene acquistare un pass giornaliero al costo di 20/25 $, valido per un veicolo. Diversamente, se avete intenzione di entrare in 4 o più parchi, vi consigliamo di fare il pass annuale (The U.S. Park Pass), al costo di 80 $ per veicolo. Vi lasciamo il link qui per ulteriori informazioni.

CLIMA

Noi abbiamo visitato questo deserto in piena estate, nel mese di luglio. Il cielo era di un blu intenso e le temperature molto alte, infatti, probabilmente a causa del caldo, non abbiamo trovato troppi turisti. In primavera, la stagione più consigliata, il paesaggio si riempie di fiori selvatici, le giornate sono soleggiate ma non troppo calde. A fine ottobre inizia l’ autunno, con cieli sereni e temperature piacevoli, e infine l’inverno, durante questa stagione c’è molto sbalzo termico tra giorno e notte, ma la cosa più bella è vedere le vette innevate dietro all’infinito deserto.

GAS STATION

All’interno del parco ci sono solo due punti per far benzina: uno al Furnace Creek Visitor Center e uno al Stovepipe Wells. Quindi, riempite il serbatoio prima di iniziare la giornata perché le tratte sono molto lunghe!

AUTO

Allora su questo punto vorremmo soffermarci un attimo e raccontarvi quello che è successo a noi.

Premessa: abbiamo noleggiato un fuori strada, 4×4, molto spazioso… la scelta più adatta!

Prima di partire avevamo letto di tenere molto basso o addirittura spento il condizionatore in auto, ma è stato quasi impossibile seguire questi consigli. Faceva talmente tanto caldo, che quando ci rimettevamo in carreggiata avevamo proprio bisogno di un po’ di fresco. Fatto sta che abbiamo fatto tutto il nostro tour in completa tranquillità, gestendo l’aria condizionata come preferivamo, ma arrivati al Zabriskie Point, qualcosa è andato storto (per fortuna è stata la nostra ultima tappa prima di uscire dalla valle).

Siamo scese a vedere lo splendore che offriva questo punto panoramico, dopodiché, rientrando in auto, il nostro fuoristrada ha fatto fatica ad andare in moto. Abbiamo passato 5 min di panico! poi fortunatamente siamo riusciti a ripartire. Tuttavia l’elettronica dell’auto aveva smesso completamente di funzionare: niente aria condizionata, i finestrini non si aprivano, il tachimetro e il conta-chilometri digitale erano spenti, le frecce non si inserivano, la musica non andava… e per di più non c’era campo per chiamare aiuto, se ce ne fosse stato davvero bisogno. Alla fine siamo arrivati a Las Vegas dopo circa 1h 30min in queste condizioni e ci siamo diretti subito da Alamo Car Rental che in 5 min ci ha sostituito l’auto.

Perciò cari lettori, le alte temperature di questa valle possono creare qualche problemino al vostro veicolo; prima di affrontare la Death Valley, vi consigliamo di fare rifornimento di bottiglie d’acqua nel caso doveste aspettare per ore i soccorsi!

PUNTI RISTORO

Per pranzo ci siamo fermati al Badwater Saloon, un tipico posto americano dove abbiamo mangiato alette di pollo con salsa BBQ. Nonostante i 50 gradi delle valle, queste alette erano buonissime! Invece, vicino alla Furnace Creek, c’è un’altro punto ristoro, chiamato Timbisha Tacos.

PUNTI DA NON PERDERE

Death Valley MAP

 

Furnace Creek Center

Towne Pass

Mosquite Flat Sand Dunes

Badwater

Artist’s Drive

Zabriskie Point

Natural bridge

Devil’s Golf Course

Dante’s View

Scotty’s Castle

Ubehebe Crater

Heater Creek

 

Ora vi lasciamo alla nostra galleria fotografica! ♥

Leave a comment

avatar
  Subscribe  
Notify me
error: Content is protected !!